Home arrow Press area arrow Murder: nel segno del giallo

Annunci

I corsi di editoria EDE ora interamente disponibili online! Clicca qui!
 
Corsi di Comunicazione (altro)

Enzo Delfino Editore

per la conosc(i)enza

Mappa del sitoMappa del sito

Counter

Visitatori: 541660


Murder: nel segno del giallo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
 

Murder. Omicidi a Natale (Antonella Polenta)

Murder, Omicidi a Natale di Antonella Polenta è un bel libro che si compone di quattro racconti di media lunghezza e che ho letto con vero piacere. Come suggerito dal titolo, i racconti narrano vicende che si svolgono durante le feste natalizie, in quattro località e culture differenti. Lo stile narrativo dell'autrice è fluido e accattivante e invoglia alla lettura. Il primo racconto è ambientato nella terra di Babbo Natale, la Lapponia, e proprio su questo personaggio verte la vicenda che vi è narrata. Attraverso una serie di delitti che in un primo momento appaiono casuali, si giunge infine alla soluzione del caso, non senza fatica da parte degli investigatori. Il secondo racconto è quello che più mi ha lasciata con l'amaro in bocca, visto che speravo in un lieto fine, ma è accettabile trattandosi di un giallo. Comunque, alla fine, viene dimostrata la veridicità del detto secondo cui "La donna ne sa sempre una più del diavolo", lascio ai lettori il piacere di scoprire il perché di questa mia affermazione. Il terzo racconto mi ha affascinata per i riferimenti alle tecniche di conservazione dei cadaveri e per l'ambientazione. Non aggiungo altro per non rovinare la sorpresa a chi vorrà seguire il mio esempio e fare suo questo libro, per goderselo come ho fatto io. Dei quattro racconti, il mio preferito è stato l'ultimo, perché mi ha ricordato le trame intricate di Agatha Christie e, forse ancor di più, di Ellery Queen che io amo molto come autore di libri gialli. Infatti ho apprezzato la descrizione del progresso nelle indagini, in cui le prove sembrano condurre ad un "colpevole" sempre diverso, fino a giungere al colpo di scena finale. Sarebbe un ottimo soggetto per una trasposizione teatrale. Voglio fare i complimenti ad Antonella Polenta per la sua fantasia e abilità nel creare questi misteri e nello svelarli a poco a poco, così da tenere il lettore avvinto fino alla fine. Buona lettura a tutti, nel segno del giallo!
 Recensito da OniOrny

Autore: Antonella Polenta

Genere: Giallo

Perchè leggerlo?
E' ben scritto, è coinvolgente e la lettura risulta piacevolmente scorrevole.

Perchè non leggero?
Se non si ama il genere giallo

Ti piace se...
Ami i gialli e le trame intriganti e a tratti fuorvianti, in stile Agatha Christie o Ellery Queen.

Il pregio principale
Il libro si compone di quattro racconti di media lunghezza, per cui si riesce a leggere anche un solo racconto per volta, senza perdere il filo della narrazione.

 
< Prec.   Pros. >