Home arrow Press area arrow Assenze: l'amore perduto

Annunci

Cerchiamo storie, teste (in corpo 12!), spiriti novecenteschi in scritture postmoderne. Inviaci il tuo manoscritto 
 
Corsi di Comunicazione (altro)

Enzo Delfino Editore

per la conosc(i)enza

Mappa del sitoMappa del sito

Counter

Visitatori: 557781


Assenze: l'amore perduto PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 5
ScarsoOttimo 

Assenze

 
 
 
 
 
 
 

 

Ho passato un'infanzia normale, di quelle che trascorri il tempo ad aspettare di avere l'età per fare altro, per fare qualcosa di migliore, di più eccitante, senza renderti conto che poi hai perso tutto per strada. Hai perso l'innocenza, soprattutto. E la serenità. Mi ricordo le giornate senza pensieri, senza necessariamente un perché, solo ed esclusivamente scoperta, stupore. Mi ricordo il piacere di rientrare a casa bagnata fino al midollo dopo un acquazzone, tornando da scuola, e trovare il caminetto acceso. Tutto è fuggito, cullando giornate sempre troppo lunghe o troppo corte, con una famiglia che si dimenava intorno a quel mio padre infermo. Da sempre. Un malato di mente.
La memoria e il ricordo sono i fili conduttori che attraversano questa interessante raccolta di racconti disponibile solo in formato elettronico. Sei storie che, mescolando sentimenti e sensazioni, raccontano le contraddizioni, il dolore, le ambiguità, ma anche il fascino e l'inevitabilità dell'assenza, del tentativo di recuperare ciò che ormai appartiene al passato e che da lì riprende a parlarci, improvvisamente, rivelandoci una verità finora sconosciuta. Come l'amore perduto, che acquista forza e senso quando sappiamo che non tornerà più; come un trauma infantile, che spiega il nostro presente e illumina la strada del futuro; come la morte, che è interruzione per il soggetto che la subisce e doloroso distacco per chi resta, solo mitigato dalla dolce carezza del ricordo.

 
< Prec.   Pros. >