Home arrow Press area arrow Border: un ottimo romanzo, avvincente e molto piacevole

Annunci

Cerchiamo storie, teste (in corpo 12!), spiriti novecenteschi in scritture postmoderne. Inviaci il tuo manoscritto 
 
Corsi di Comunicazione (altro)

Enzo Delfino Editore

per la conosc(i)enza

Mappa del sitoMappa del sito

Counter

Visitatori: 541658


Border: un ottimo romanzo, avvincente e molto piacevole PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 

Border | Confine

border | confine

Titolo: Border | Confine
Autore: Grazia Bomba
Editore: Enzo Delfino Editore
Data di pubblicazione:
ISBN:
Lingua: Italiano
Genere: Noir

Border | Confine è un romanzo di Grazia Bomba del 2015 pubblicato dalla Enzo Delfino Editore.

Gioia, figlia ribelle di un politico di destra degli anni Settanta in Italia, è un’adolescente spumeggiante e piena di vita che vive in lombardia in una terra di confine con la Svizzera, piccoli paesini arroccati sulle montagne dove per tradizione l’occupazione più diffusa è il contrabbando.

Aradia, discendente di una famiglia un pò hippie da tempi non sospetti, originaria degli stessi luoghi della ragazza, fa invece l’ispettrice capo di polizia a Milano.

I destini delle due donne si incrociano con l’assassinio di Gioia, in una storia con la malavita del contrabbando sullo sfondo, una Milano nebbiosa e sfumata e una bellissima e selvaggia terra di confine e di contrabbando.

Il libro è ben scritto, ma soprattutto ben strutturato. Capitoli POV (punti di vista) di Gioia e di Aradia, strutturati su due piani temporali completamente diversi. I primi due capitoli infatti, sono a 4 mesi di distanza l’uno dall’altro; la narrazione da entrambe le parti continuerà a procedere con una normale linea temporale mantenendo inalterata la distanza di tempo, ma si ha la sensazione di un avvicinamento costante mano a mano che la narrazione procede.

Sullo sfondo la situazione politica italiana negli anni settanta, solo tratteggiata e nebbiosa come Milano.

Un bel libro di una brava scrittrice, intenso e di veloce lettura. Le uniche pecche sono dei dialoghi un pò macchinosi in alcuni punti del romanzo e l’ambientazione storico-politica della vicenda; è evidente che è una scelta dell’autrice, ma forse ne avrebbe accresciuto il valore.

Rimane un ottimo romanzo, avvincente e molto piacevole.

Potete acquistare il romanzo sul sito internet della Enzo Delfino Editore.

 

Citazioni da “Border | Confine”

“I figli ti disconoscono per potersi trovare, spesso è il solo modo che hanno per affermare se stessi”

“A volte ho impressione che la gabbia ce l’abbiano in testa e che l’allegria sia povertà di spirito e ingenuità”

“Vuole fare l’insegnante, e più passa il tempo più viene inghiottita da sistema e dalle sue trappole. Ormai giustifica a spada tratta regole, divieti, autorizzazioni. Tutta quella struttura perversa che chiamano educazione. Una macchina pensata solo per uccidere la fantasia e premiare la falsità e l’obbedienza”

“La guerra non è mai finita, cambia faccia e basta”

 
< Prec.   Pros. >